Perugia, donna trovata morta in casa: fermata per omicidio una 53enne amica della figlia

immagine di repertorio
27 maggio 2016

Ancora da chiarire le dinamiche dellʼaccaduto, la donna fermata si è avvalsa della facoltà di non rispondere

Una 73enne svizzera di origine ebraica, che da tempo abitava a Perugia, è stata trovata morta nel suo appartamento, in pieno centro storico. Sarebbe stata uccisa da una 53enne originaria dell'Albania, che è stata posta in stato di fermo con l'accusa di omicidio in conseguenza di percosse. La persona fermata è un'amica della figlia della vittima, a sua volta morta da qualche tempo, dopo una malattia.
Di tanto in tanto la donna faceva compagnia all'anziana vittima e i vicini hanno raccontato che tra le due non vi sarebbero mai stati litigi. Non è ancora chiaro cosa sia esattamente successo stamani nell'abitazione: davanti agli inquirenti, infatti, la persona fermata si è avvalsa della facoltà di non rispondere. A dettare la svolta nelle indagini sarebbero state le ferite riscontrate sul corpo della vittima, in particolare sul tronco, considerate non compatibili con una caduta accidentale dalle scale.

 


Print