Taranto - Anziana trovata cadavere, la figlia fermata per omicidio

immagine di repertorio
28 maggio 2015

TARANTO - Svolta nelle indagini a Taranto dopo il ritrovamento del cadavere di una invalida pensionata di 93 anni in un appartamento di corso Italia. I carabinieri hanno fermato la figlia della nonnina, una antiquaria di 61 anni. La donna è accusata di omicidio.

Avrebbe aggredito la madre al culmine di una crisi e l'avrebbe soffocata, dopo averle infilato in bocca un corpo contundente. Le modalità del delitto dovrebbero essere chiarite dall'autopsia disposta dal pm Di Tursi. L'indagata è attualmente piantonata dai carabinieri nell'ospedale Moscati, dove è ricoverata in stato di shock.
Il dramma è venuto alla luce ieri sera quando i militari sono giunti in quell'abitazione di corso Italia.

All'interno il cadavere dell'anziana e la figlia 61enne della vittima in evidente stato confusionale. Proprio lei aveva chiesto l'intervento del 118. Inizialmente si è pensato che l'anziana fosse stata stroncata da un malore. Ma le indagini successive hanno evidenziato alcuni elementi che hanno spianato la strada ai sospetti. E al fermo della 61enne

Fonte: http://www.quotidianodipuglia.it/taranto/anziana_trovata_cadavere_figlia_fermata_per_omicidio/notizie/1379863.shtml


Print