17 marzo 2010

«Aiuto: ho abortito» E il feto viene trovato sepolto in un campo

MILANO 17/03/2010 - Una giovane donna che chiede aiuto, trafitta dai dolori lancinanti provocati da un’emorragia interna. Una confessione fra le la­crime: «Ho abortito, e ho seppellito il bambino in un campo».
E infine, la macabra sco­perta: il corpicino, un feto di poche settimane, sepol­to in un campo nei pressi di Mariano Comense.
E’ una storia raccapric­ciante, dai toni ancora oscuri, quella su cui sta lavorando, da ieri, la Squa­dra Mobile di Milano. Pro­tagonista di questa intrica­ta vicenda, un’ucraina clandestina di 28 anni, tra­sportata in ospedale per un’emorragia interna.
La giovane donna, a quan­to si apprende, ha telefona­to al 118 in lacrime, dal suo appartamento in via Pal­manova, dicendo di sentir­si male: «Perdo sangue da giorni, sto malissimo». I soccorritori, insospettiti, hanno avvertito la polizia, che ha affiancato l’ambu ­lanza fino in ospedale.
Una volta arrivata alla cli­nica Mangiagalli, specia­lizzata in ginecologia, la straniera ha raccontato la verità fra le lacrime: «Cin­que giorni fa - ha detto - ho abortito illegalmente. Ho seguito le prescrizioni che mi sono state date, ma mi sono sentita male ugual­mente.
La 28enne, quindi, ha con­fessato la macabra verità: «Il corpicino è stato sepol­to in un campo di Mariano Comense. Se andate lì lo troverete».
E infatti, quando gli inve­stigatori della Squadra Mo­bile si sono presentati nel luogo indicato dalla giova­ne ucraina, un campo ver­de tra le località Cascina Cottina e Cascina Mordina, vicino Mariano Comense, Como, hanno fatto la ma­cabra scoperta.
Il corpicino giaceva sepol­to in un buco scavato nel campo.
Gli investigatori stanno la­vorando per capire se la donna abbia abortito spon­taneamente o sotto la co­strizione di qualcuno, e per verificare di quanti me­si fosse il feto, che sembra­va essere già quasi comple­tamente formato. E soprat­tutto, come abbia fatto a sbarazzarsi del feto, se at­traverso l’assunzione di medicinali oppure con un vero e proprio raschiamen­to. Le ricostruzioni eviden­zieranno anche il tipo di reato a cui va incontro la 28enne, che in questo mo­mento si trova in buone condizioni. Gli inquirenti stanno inoltre cercando di verificare dove sia avvenu­to l’aborto. Non si esclude che i fatti siano accaduti a Como.


link alla notizia
http://milano.cronacaqui.it/news-aiuto-ho-abortito-e-il-feto-viene-trovato-sepolto-in-un-campo-_33766.html


Nessun commento:

Posta un commento

Print